L'EPA assegna la priorità a cinque sostanze chimiche per la valutazione del rischio ai sensi del TSCA

Da: Joe Corbisiero il 2 gennaio 2024

Nel tentativo di rafforzare le normative sulla sicurezza delle sostanze chimiche, l'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente (EPA) degli Stati Uniti ha annunciato l'avvio del processo di definizione delle priorità per cinque ulteriori sostanze chimiche tossiche ai sensi del Toxic Substances Control Act (TSCA). Questa decisione potrebbe avere un impatto sostanziale sulle aziende produttrici, in quanto l'EPA sta prendendo provvedimenti per valutare i rischi associati a queste sostanze chimiche. Queste sono le cinque sostanze in questione:

  • Cloruro di vinile (CASRN 75-01-4),
  • Acetaldeide (CASRN 75-07-0),
  • Acrilonitrile (CASRN 107-13-1),
  • Benzenamina (CASRN 62-53-3) e
  • 4,4'-Metilene bis(2-cloroanilina) (MBOCA) (CASRN 101-14-4).

Queste sostanze svolgono un ruolo cruciale in vari processi produttivi, tra cui la produzione di plastica, adesivi, prodotti petrolchimici e altro. Tutte e cinque le sostanze chimiche sono state selezionate dal Piano di lavoro TSCA 2014, che è un elenco di sostanze chimiche identificate dall'EPA per un'ulteriore valutazione in base ai loro pericoli e al potenziale di esposizione.

Scomposizione delle sostanze chimiche da valutare

L'acetaldeide è utilizzata principalmente nella produzione e nella lavorazione di adesivi, prodotti petrolchimici e altri prodotti chimici, nonché come intermedi per prodotti come imballaggi e materiali da costruzione. L'esposizione all'acetaldeide può provocare una serie di effetti sulla salute, come l'irritazione del sistema respiratorio. È un probabile cancerogeno per l'uomo.

L'acrilonitrile è utilizzato principalmente nella produzione e nella lavorazione di materiali plastici, vernici, prodotti petrolchimici e altri prodotti chimici. L'esposizione all'acrilonitrile può provocare una serie di effetti sulla salute, come l'irritazione del sistema respiratorio. È un probabile cancerogeno per l'uomo.

La benzenamina è utilizzata nella produzione e nella lavorazione di coloranti e pigmenti, prodotti petrolchimici, plastica, resine e altri prodotti chimici. L'esposizione alla benzenamina può provocare una serie di effetti sulla salute, come effetti negativi sul sangue, sullo sviluppo fetale e sulla riproduzione. La benzenamina è un probabile cancerogeno per l'uomo.

Il MBOCA è utilizzato nella produzione e nella lavorazione di gomme, plastiche, resine e altri prodotti chimici. È un probabile cancerogeno per l'uomo. Esistono inoltre numerosi dati che dimostrano che l'esposizione al MBOCA può danneggiare il materiale genetico delle cellule, causando potenzialmente altri effetti negativi sulla salute, in particolare quando l'esposizione avviene nei neonati e nei bambini.

Il cloruro di vinile è utilizzato principalmente nella produzione e nella lavorazione di materiali plastici come il cloruro di polivinile (PVC), le resine plastiche e altri prodotti chimici, molti dei quali sono utilizzati per tubi, materiali isolanti e beni di consumo. Questa sostanza chimica è stata coinvolta anche nel deragliamento del treno Norfolk Southern a East Palestine, Ohio. L'esposizione al cloruro di vinile può provocare una serie di effetti sulla salute, come la tossicità epatica. È anche un noto cancerogeno per l'uomo. Negli anni '70, il Consiglio per la Qualità dell'Ambiente della Casa Bianca e i funzionari dell'EPA hanno espresso serie preoccupazioni sull'impatto del cloruro di vinile sulla salute. Queste preoccupazioni hanno spinto il Congresso a scrivere una legge per garantire che le sostanze chimiche fossero prodotte e utilizzate in modo sicuro, il che ha portato all'approvazione del TSCA "originale" nel 1976.

Processo normativo e commenti dell'industria

Il processo di prioritizzazione è il passo iniziale nell'ambito dell'autorità dell'EPA di regolamentare le sostanze chimiche esistenti, che porta alla valutazione dei rischi. L'agenzia prevede di dare priorità a cinque sostanze chimiche all'anno per mantenere un ritmo sostenibile per le valutazioni del rischio. Se la valutazione del rischio indica rischi irragionevoli per la salute o per l'ambiente, l'EPA deve avviare tempestivamente azioni di gestione del rischio.

La decisione dell'EPA è stata presa dopo aver consultato i partner federali, le parti interessate dell'industria, le organizzazioni ambientaliste, i gruppi di lavoro e altri soggetti. L'agenzia invita il pubblico a inviare commenti e ulteriori informazioni sull'uso e sui potenziali rischi di queste sostanze chimiche. I produttori che utilizzano queste sostanze sono incoraggiati a partecipare al periodo di commenti pubblici e a fornire informazioni sulle loro pratiche e sulle misure di sicurezza adottate.

Impatto potenziale per i produttori

I produttori che utilizzano queste sostanze chimiche nei loro processi potrebbero essere sottoposti a un maggiore controllo e a potenziali modifiche normative in base ai risultati delle valutazioni dei rischi. L'EPA intende studiare in modo esaustivo la sicurezza di queste sostanze chimiche, in uso da decenni, per proteggere meglio le persone dall'esposizione a sostanze tossiche. Il processo di definizione delle priorità valuterà fattori quali le modalità di utilizzo delle sostanze chimiche, il loro impatto sulle comunità sovraccariche e i rischi potenziali per le popolazioni vulnerabili come i bambini e i lavoratori delle fabbriche.

I produttori che utilizzano acetaldeide, acrilonitrile, benzenamina, MBOCA e cloruro di vinile dovrebbero seguire da vicino gli sviluppi del processo di definizione delle priorità da parte dell'EPA. La partecipazione del pubblico e i suggerimenti dell'industria giocheranno un ruolo cruciale nella definizione delle decisioni normative che potrebbero seguire. Mentre l'EPA porta avanti il suo impegno per la giustizia ambientale, i produttori devono essere preparati a potenziali cambiamenti nei regolamenti e nei requisiti di sicurezza relativi a queste sostanze chimiche.

Come evitare i problemi di conformità all'EPA

SiliconExpert offre informazioni aggiornate e documenti convalidati dei fornitori sulla conformità alle normative, come REACH, RoHS, imballaggi, sostanze chimiche, minerali dei conflitti, California Prop 65 e altro ancora. Accedete alle informazioni sulla ripartizione chimica e sul numero CAS, automatizzate le attività di raccolta dei dati e create moduli di reporting normativo per soddisfare i regolamenti governativi o personalizzati. Rimanete conformi alle normative globali con SiliconExpert.

Per saperne di più

Iscriviti ai nostri blog

Unisciti agli oltre 74.000 leader dei componenti elettronici che ricevono aggiornamenti e approfondimenti da SiliconExpert Tech Updates! Iscrivetevi oggi stesso e avrete accesso ad articoli sulle ultime tendenze del settore, aggiornamenti tecnologici, white paper, ricerche, infografiche, eventi, webinar e altro ancora.

Iscriviti ora