4 Tipi di API e architetture comuni

Da: SiliconExpert il 14 novembre 2022

Come funzionano le API?

Un API è un'interfaccia software che definisce il modo in cui sistemi diversi interagiscono tra loro attraverso le chiamate API; il processo di richiesta da un server a un'API e la restituzione delle informazioni o del servizio al server di origine. Gli utenti possono accedere a un'API attraverso una chiave API, che è un identificatore unico che limita e traccia l'accesso all'API. La chiave API è anche una protezione contro l'uso dannoso del software.

 

Richieste in API

Le richieste sono scritte come URL che comunicano tra i server. Le richieste seguono una serie di regole dettate da HTTP o HTTPS, hyper-text transfer protocol o hyper-text transfer protocol secure. HTTPS aggiunge un ulteriore livello di sicurezza, poiché utilizza TSL/SSL per crittografare le richieste e le risposte HTTP. Le richieste di base a un server sono,

  • GET, recuperare una risorsa
  • POST, creare una risorsa
  • DELETE, eliminare una risorsa
  • PUT, modifica una risorsa esistente 

 

I 4 tipi di API

Esistono quattro tipi comuni di API che le organizzazioni e gli sviluppatori utilizzano.

  • API private sono sfruttate solo dal team interno dell'azienda che le sviluppa per condividere più facilmente dati, informazioni o servizi e aumentare l'efficienza dell'organizzazione.
  • API per i partner sono molto comuni nei settori SaaS (software as a service). Vengono condivise esternamente alle organizzazioni partner e l'azienda di origine può controllare l'accesso e le modalità di utilizzo dell'API.
  • Le API aperte sono note anche come API pubbliche e sono facilmente accessibili con poche o nessuna restrizione. Queste API possono essere gratuite o richiedere una registrazione.
  • API composite raccolgono più endpoint o datapoint da un'unica chiamata e raggruppano le risposte. Sono tipicamente utilizzate per ridurre il carico sul server e migliorare le prestazioni dell'applicazione.

 

I 3 tipi di architetture API

L'architettura delle API si riferisce alle regole che governano la condivisione dei dati con i client. Esistono tre architetture da tenere presenti,

  • REST, Il trasferimento di stato rappresentazionale è l'architettura più comune per le API, grazie alla scalabilità e alla facilità di implementazione. REST può anche essere visto come RESTful. Le API REST seguono le linee guida riportate di seguito,
    • Separazione client-server, le applicazioni client e server sono indipendenti l'una dall'altra, o disaccoppiate. L'interazione tra i server è limitata a una richiesta del client e a una risposta del server. In questo modo, le modifiche apportate a una delle due estremità non influiscono sull'altra, favorendo la scalabilità e la flessibilità.
    • Interfaccia uniforme, tutte le richieste e le risposte appartengono a un identificatore di risorse uniforme (URI), il che significa che sono tutte formattate allo stesso modo e trasmesse tramite i protocolli HTTP.
    • Senza statoLe applicazioni server non possono memorizzare i dati delle richieste dei client e ogni richiesta è indipendente da quella successiva.
    • Sistema a stratiPoiché il server e i client sono disaccoppiati, le richieste e le risposte vengono inviate attraverso più applicazioni che richiedono una formattazione coerente. Inoltre, l'API REST è progettata in modo che né il client né il server possano identificare se stanno comunicando con un'applicazione finale o con un intermediario.
    • Cacheable, istruzioni incluse per quanto tempo le risorse possono essere memorizzate sia sul lato server che su quello client. L'obiettivo è quello di ridurre i vincoli della statelessness, migliorare le prestazioni sul lato client, aumentare i risultati sul lato server e ridurre complessivamente il tempo medio di risposta.
  • SOAPo Simple Object Access Protocol, utilizza l'XML per trasferire dati tramite il World Wide Web Consortium. SOAP ha linee guida rigorose per il trasferimento dei dati e quindi le rende più sicure delle API REST, ma anche più difficili da implementare con un codice più esteso. Questa architettura è in genere utilizzata per la condivisione interna dei dati.
  • RPCo protocollo di chiamata procedurale remota, pur essendo semplice come REST, si differenzia per la richiesta di azioni piuttosto che di documenti. Con RPC, è possibile inviare più parametri e restituire un unico risultato. Esistono due tipi di chiamate con codifica RPC, XML e JSON, denominate JSON-RPC e XML-RPC.

 

La comprensione della struttura di base di un'API vi aiuterà a scegliere le organizzazioni con cui collaborare in base all'uso previsto dei dati o dei servizi. Le API sono sempre più essenziali per fornire la migliore esperienza ai clienti, sia internamente per i dipendenti che esternamente per i clienti.

 

SiliconExpertRESTful API e rete di partnership rivoluzionano le best practice per la gestione dei prodotti e della catena di fornitura. Gli ingegneri possono visualizzare dati completi sui componenti all'interno dei loro strumenti nativi, come EDA, PLM, RFQ, compliance e altri ancora. Ciò consente loro di ridurre il rischio complessivo della distinta base (BOM), di evitare costose riprogettazioni o interruzioni della catena di fornitura, il tutto operando in modo più efficiente e proteggendo i ricavi.

 

La potenza delle API di SiliconExpert

SiliconExpert offre una suite di soluzioni API che mette il nostro solido database di componenti al centro della progettazione dei vostri prodotti e a portata di mano dei vostri ingegneri. Sia che vogliate incorporare i nostri dati nei vostri strumenti nativi o accedere al nostro servizio web, i nostri oltre 1 miliardo di componenti e gli oltre 300 attributi per componente possono aiutarvi ad automatizzare il processo decisionale con la persistenza dei dati in tutta la vostra organizzazione. Parlate con un rappresentante di SiliconExpert per iniziare oggi stesso.

Iscriviti ai nostri blog

Unisciti agli oltre 74.000 leader di componenti elettronici che ricevono aggiornamenti e approfondimenti da SiliconExpert' Tech Updates! Iscrivetevi oggi stesso e avrete accesso ad articoli sulle ultime tendenze del settore, aggiornamenti tecnologici, white paper, ricerche, infografiche, eventi, webinar e altro ancora.

Iscriviti ora