Gli affari a Shanghai tornano dopo due mesi di blocco del COVID

Da: SiliconExpert il 25 giugno 2022

25 giugno 2022 - 1 giugnogiugno 2022, Shanghai ha concluso due mesi di blocco totale del COVID-19.Il 1° giugno 2022, Shanghai ha concluso due mesi di blocco totale del COVID-19. I negozi hanno riaperto e le persone possono tornare negli uffici, nei parchi e nelle aree pubbliche. Oltre 25 milioni di residenti sono ora liberi di riprendere la vita e le attività lavorative come prima.

 

Le imprese globali straniere valutano la possibilità di lasciare Shanghai

Mentre alcune imprese locali sono di nuovo in piena attività, le aziende straniere stanno adottando un approccio più cauto. Alcune stanno addirittura pensando di lasciare del tutto la Cina, dopo la frustrante chiusura totale attuata dal governo cinese. La maggior parte delle aziende straniere, comprese quelle di Hong Kong, Macao e Taiwan, sono state colpite duramente durante i due mesi di blocco, con un calo del valore totale della produzione del 70% rispetto all'anno precedente.

Per infondere fiducia a queste multinazionali e mantenere le loro attività all'interno di Shanghai, i funzionari hanno organizzato incontri con le imprese straniere e hanno ridotto un requisito fondamentale alla frontiera per consentire l'ingresso di lavoratori stranieri.

 

Operazioni regolari in corso dopo il blocco

A giugno, il 96,3% delle aziende industriali di Shanghai monitorate dal governo ha ripreso a lavorare, con un tasso di produzione superiore al 70%, secondo il Ministero dell'Industria e della Tecnologia dell'Informazione cinese.

Non è chiaro quanto velocemente le operazioni e l'economia di Shanghai si riprenderanno. All'inizio di maggio, circa il 31% del PIL cinese è stato colpito dalle serrate. Al 13 giugno, la percentuale è scesa al 9%.

 

Le principali aziende di Shanghai annunciano i numeri della produzione
  • Tesla: La Gigafactory di Shanghai della casa automobilistica statunitense Tesla è tornata alla piena capacità produttiva. Secondo l'azienda, oltre 40.000 veicoli sono usciti dalla linea di produzione dalla ripresa della produzione il 19 aprile.
  • Laster Tech Corporation: Laster Tech, produttore di moduli di illuminazione a LED per autoveicoli, ha ripristinato il 90% della capacità produttiva presso lo stabilimento di Shanghai in Cina e sta accelerando l'evasione degli ordini arretrati dopo la revoca del blocco di Shanghai all'inizio di giugno.
  • Quanta Computer: Secondo quanto riferito da fonti del settore, Quanta Computer, fornitore del nuovo MacBook Air, sta cercando di aumentare la produzione del suo sito produttivo di Shanghai per riportarla ai livelli precedenti alla chiusura.
  • CHEMI-CON (WUXI) Co., Ltd.: Il 17 giugno ha dichiarato di aver ripreso le normali attività produttive, in quanto la situazione di stallo logistico è stata ampiamente risolta con la revoca della chiusura di Shanghai.
Navigare nelle interruzioni della catena di fornitura con gli strumenti di intelligence di SiliconExpert

SiliconExpert tiene traccia di tutti i tipi di impianti di produzione e della loro attività. Questi dati possono aiutare le aziende ad avere una visione approfondita dei prodotti dei fornitori, dello stato del loro ciclo di vita e a trovare alternative quando necessario. Forniamo anche i livelli di inventario disponibili presso i distributori autorizzati, consentendo ai responsabili della catena di approvvigionamento di mitigare facilmente il rischio scegliendo i pezzi da altri fornitori quando necessario.

La digitalizzazione e l'automazione del processo della supply chain possono aiutarvi a ricevere notifiche prioritarie sugli eventi che possono avere un impatto sulla vostra distinta base (BOM).

SiliconExpert continuerà a monitorare da vicino i blocchi COVID-19 della Cina e altri eventi della catena di approvvigionamento legati a COVID-19 per aiutarvi a identificare i potenziali rischi per la vostra catena di approvvigionamento.

BOM Per saperne di più su come SiliconExperte gli strumenti di mitigazione del rischio della catena di fornitura possono aiutare a mantenere la vostra azienda in carreggiata!

Esplora l'argomento

3